Cerchi i migliori Trattamenti e Rivestimenti Superficiali?

CHIAMA ORA +390293571391 EMAIL Iscriviti alla newsletter

Cerchi i migliori Trattamenti e Rivestimenti Superficiali?

* campo obbligatorio




Estrarre i pneumatici dallo stampo riducendo l’uso di agenti distaccanti

Rivestimento antiaderente per Stampi Pneumatici

 

Un importante produttore di pneumatici a livello internazionale ha chiesto il nostro aiuto per risolvere il problema dell’estrazione dallo stampo dei pneumatici vulcanizzati. L’obiettivo era quello

di ridurre sensibilmente le forze di estrazione e l’impiego di agenti distaccanti, diminuendo in tal modo i tempi per la pulizia. Questo ha richiesto l’applicazione di un rivestimento che durasse nel tempo.

I pneumatici vengono prodotti ponendo una mescola di gomma su una base con un’anima d’acciaio o degli strati di fibra (carcassa), vulcanizzandoli poi nello stampo sotto pressione per alcuni minuti ad una temperatura massima di 200°. Le mescole passano dallo stato plastico a quello elastico e il pneumatico assume la sua forma finale e prende il profilo del battistrada.

Il problema dell’aderenza e dei residui di sporco in questi stampi è noto già da tempo, ma i tentativi effettuati alcuni anni fa sono stati interrotti a causa della scarsa durata del rivestimento. Grazie allo straordinario sviluppo dei materiali di rivestimento, Impreglon ha portato a termine con successo la sfida di trovare un rivestimento adatto ed efficace.

Un altro aspetto significativo da considerare nella scelta del miglior coating superficiale per gli stampi è il fatto che le mescole di gomma subiscono continuamente dei cambiamenti. Una stretta collaborazione tra noi e i produttori di pneumatici diventa dunque imprescindibile.

I primi test effettuati con un nuovo rivestimento antiaderente sullo stampo di un pneumatico estivo hanno dato risultati incoraggianti: dopo oltre mille cicli di vulcanizzazione le proprietà di antiaderenza rimanevano inalterate. Tuttavia il colore nero del rivestimento aveva lo svantaggio di non rendere visibili le tracce di sporco; questo comportava il rischio che venissero effettuate operazioni di pulizia non necessarie con inutili sollecitazioni meccaniche.

Per questo motivo i test si sono orientati su un rivestimento antiaderente trasparente. In questo caso le tracce di sporco nello stampo si rilevano più facilmente e la pulizia poteva quindi essere effettuata solo in caso di reale necessità.

Un’ulteriore problematica, di natura differente, si è manifestata per il rivestimento di uno stampo per pneumatici invernali con un gran numero di lamelle. Questi anelli di acciaio inseriti nello stampo rappresentano un ostacolo durante il pre-trattamento e l’applicazione del rivestimento.

A ciò si aggiunge il fatto che uno strato di rivestimento nello stampo superiore a 50 μm pregiudica l’estetica del pneumatico, i sottili profili delle scritte e dei simboli non appaiono più come dovrebbero.

Solo grazie alla lunga esperienza e alla perizia dei nostri collaboratori siamo riusciti a garantire un rivestimento estremamente sottile e uniforme.

 

Scopri di più sui nostri Rivestimenti e trattamenti antiaderenti!